News

agosto 31
James Holden - Cairobi - Cosmo - Weird Black - Dubla - Protopapa DJ set
aprile 23

Eccolo qui, il primo sample pack!

Prodotto e registrato al Sudestudio da Matilde Davoli con il nostro batterista/arma segreta Andrea Rizzo

per info potete andare qui:

http://store.samplephonics.com/products/dreamscape-cinema


luglio 1
Artisti confermati: Sondre Lerche, The giornalisti, Matilde Davoli, The most beautiful sun<br><br>
marzo 23
Una Pasquetta molto distante dal pic nic in famiglia quella proposta da Poplab e Sudestudio che hanno organizzato un concerto con una line up da far esplodere i cuori che sostano troppo vicini alle casse: A Copy of Collapse, Bamboo, Lamusa e Youarehere. In consolle: Bulletproof e Franz Lenti
Barbecue e bar
Ingresso a 5 euro.
febbraio 19

settembre 24

"Release From the Centre of Your Heart"  Giò Tuma e Laetitia Sadier su New York Times  Magazine!
recorded at Sudestudio!

http://tmagazine.blogs.nytimes.com/2014/09/23/laetitia-sadier-stereolab-video-premiere/?_php=true&_type=blogs&_php=true&_type=blogs&_r=2


luglio 23

Ci siamo. L'unico, vero Independent Music Festival del Salento riapre le porte per il terzo anno consecutivo qui al Sudestudio con una line-up d'eccezione!

Programma completo, info e prenotazioni su

www.contronatura.it


novembre 20

Nuovo brano per Echopark masterizzato qui al Sudestudio. Un dolce ricordo dell'estate appena passata. Pronti a tornare indietro nel tempo anche solo per un paio di mesi?

http://vimeo.com/77034315#


ottobre 2

Hey gente, gustatevi pure il video di Laetitia Sadier al Contronatura Festival di quest' estate.

Grazie a tutti per aver reso incredibile questa festa!

http://www.youtube.com/watch?v=rU_zM_eUw0M


luglio 19

Dumbo Gets Mad - Indian food live@Sudestudio

 

“LE NOTTI DEL BARBAGIANNI - Rubik Summer Festival”, organizzato dal circolo Arci Rubik, giunge alla III edizione e per l’occasione si sposta sul prato del Sudestudio al km 3 della S.P. 104 Guagnano - Cellino San Marco.

DUMBO GETS MAD
Dumbo Gets Mad nasce nell'estate 2010 fra Los Angeles e Reggio Emilia. L'idea sulla quale si basa il progetto è quella di fondere sonorità contemporanee e ormai perse nel tempo. Una fusione ad alto contenuto psichedelico capace di trasportare verso lidi sconosciuti ma rassicuranti. Dopo interessamenti da parte di stampe internazionali e svariati blog americani, il progetto decide di fare uscire un primo lp con Bad Panda Records nel febbraio 2011. "Elephants at The Door" è il suo titolo e viene distribuito digitalmente con l'innovativa formula del "pay with a tweet", riuscendo a raggiungere in poco più di un anno la soglia dei 100mila digital download e in formato vinile in numero limitato (500 copie). Il duo inizia un tour che lo vedrà aprire per la band newyorkese "The Books" al Circolo degli Artisti a Roma, per i Neon Indian a Padova e per i Black Lips a Marsiglia. Si aggiunge nell'autunno 2012 un minitour californiano di 4 date che congederà "Elephants at The Door" aprendo le porte al nuovo disco "Quantum Leap" uscito lo scorso febbraio sempre per Bad Panda Records.


luglio 6

Bellissimo live di Echopark qui al Sudestudio. Godetevelo!

ECHOPARK - Brother (Live at Sudestudio) from Enclaves Music on Vimeo.


marzo 21

Il nuovo video di Echopark su The Line Of Best Fit diretto e girato da Valentina Dell'Aquila

Thanks to Ale, Aleks, Kristel, Kitty, Stefano, Andy, Mat, Daniele and Yoko.

The Line Of The Best Fit


marzo 8

Quel gran genio di Gianluca De Rubertis e l' adorabile Alessandra Contini ad Aprile presenteranno "AMORE DI MASSA", il singolo che anticipa il loro nuovo album.

Mixato da Stefano Manca.



Ultime Produzioni

I'm calling you from my dreams
Matilde Davoli nasce come cantante chitarrista della band Studiodavoli, che nei primi anni del 2000 è stata protagonista della scena musicale alternativa italiana. Dopo essere stata anche leader del progetto musicale Girl WIth The Gun, adesso affronta una nuova fase musicale pubblicando il suo primo lavoro solista.
Dust




Dreamlike
Many Loves Ska-Jazz il punto d'incontro e ibridazione dei molti amori e linguaggi musicali che animano un organico ricco e numeroso, tutto made in Salento. Questo ambizioso progetto orchestrale vuole far rivivere le atmosfere jamaicane degli anni '60 aprendole a scenari di forte contaminazione jazzistica, virando non di rado verso il funk, il dixieland, la tropical music, con rimandi ai grandi compositori italiani di colonne sonore. I numerosi musicisti parte dell'organico hanno al loro attivo una lunga esperienza live in altre band, come Roy Paci e Aretuska e Banda Adriatica, o formazioni jazzistiche di alto profilo. Il disco frutto di una lunga e meticolosa elaborazione ed è composto da 8 tracce strumentali.
http://www.rockit.it/mlsj/album/dreamlike/27148
Fuzzy waves




Something Shines
Passa il tempo e la carriera solista di Laetitia Sadier raggiunge il terzo titolo, regolarissima la cadenza (uno ogni biennio) e sempre buono il livello qualitativo. Se continua di questo passo, verrà presto il momento in cui dovremo smettere di considerarla solo la ex-vocalist degli Stereolab, anche se la band londinese segnò il frangente storico in maniera inestimabile. Intanto però con questa autrice e interprete dobbiamo farci i conti, è una presenza concreta e attiva, non sa affatto di scoria residuale né di arredo mitologico. Nel suo avant pop infarcito di fughe all'indietro e rilanci futuristici non c'è posto per rimpianto o autoindulgenza: la ricerca sonora sembra una calligrafia che insegue la dimensione del classico, arrogandosi il coraggio dell'azzardo arty di cui i tipici testi militanti (vedi le citazioni di Debord nella mesmerica The Scene Of The Lie) rappresentano un fisiologico intercalare.
Se lo può permettere perché alla resa dei conti la sua voce con quella capacità di sembrare originata ad un tempo da una monade algida e dalla passionaria col cuore rivolto a tutti è un'interfaccia straordinaria tra il livello popular e quello avanguardistico. Probabilmente Laetitia è la sola oggi a potersi permettere d'infilare nella stessa scaletta lo sciropposo languore di Release From The Centre Of Your Heart (scritta dal nostro Giorgio Tuma) e la paranza visionaria (aura spacey, pennellate jazzy, inseminazioni rumoristiche) di Quantum Soup, oppure una Butter Side Up dalla mollezza 60s estenuante (come un impatto atmosferico tra Crosby e gli Air) e l'incantesimo lunare pseudo bossa di Echo Port, o ancora un valzer espressionista infarcito di sbuffi orchestrali come The Milk Of Human Tenderness subito dopo lo struggimento palpitante di Then I Will Love You Again.
Release from the centre of your heart




Legao
Da vero artista cosmopolita, l'allampanata parte rossa dei Kings Of Convenience, norvegese ora di stanza a Siracusa, pubblica il suo secondo disco solista, questa volta in collaborazione con gli Hjálmar, band reggae islandese.
Bad Guy Now




Ages
Si allunga la lista degli album belli usciti negli ultimi mesi. Questo è "Ages" di GIRL WITH THE GUN! http://www.rockit.it/girlwiththegun/album/ages/24305
Hover




Fall(feat. Cuushe)
A 10 giorni dall'uscita del nuovo album di Populous "Night Safari", arriva già un nuovo singolo con un featuring della cantante giapponese Cuushe. Dopo "Brasilia" e "Vu" è oggi il turno di "Fall" con i suoi synth in sospensione, voci shoegaze e bassi profondissimi.
Enjoy.
https://www.youtube.com/watch?v=FGs57y4nA_Y
Fall (feat. Cuushe)




Night Drops
Il producer rivelazione dell' anno, italianissimo anche se il suo sound non ha assolutamente nulla di italiano. Abbiamo lavorato veramente con enorme piacere a questo disco, caldamente consigliato!
Wimbledon 1980